Because I’m easy come, easy go
little high, little low
Anyway the wind blows, doesn’t really matter to me, to me



IO PREGO GESù BUDDHA E SPONGEBOB...NON C'è TEMPO PER ESSERE SCHIZZINOSI

domenica 5 giugno 2011

LA LINEA D'OMBRA

Solo i giovani hanno di questi momenti. Non intendo dire i giovanissimi. No. I giovanissimi, per essere esatti, non hanno momenti. E’ privilegio della prima gioventù vivere in anticipo sui propri giorni, nella bella continuità di speranze che non conosce pause né introspezione.
Uno chiude dietro di sé il cancelletto della fanciullezza – ed entra in un giardino incantato. Là persino le ombre rilucono di promesse. Ogni svolta del sentiero ha un suo fascino. E non perché sia una terra tutta da scoprire. Si sa bene che l’umanità intera l’ha percorsa in folla. E’ la seduzione dell’esperienza universale, da cui ci si attende una sensazione singolare o personale: un po’ di se stessi.
Si procede riconoscendo i traguardi raggiunti dai nostri predecessori, eccitati e divertiti, accettando la buona e la cattiva fortuna insieme – le rose e le spine, come si dice – la variopinta sorte comune che tiene in serbo tante possibilità per chi le merita o, forse, per chi è fortunato. Sì. Si procede. E il tempo pure procede – finché si scorge di fronte a sé una linea d’ombra, che ci avverte che bisogna lasciare alle spalle anche la regione della prima gioventù.
E’ il periodo della vita in cui ci possono capitare di quei momenti cui ho accennato. Che momenti? Ebbene, momenti di tedio, di stanchezza, di scontento. Momenti di irriflessione. Parlo dei momenti in cui chi è ancora giovane è incline a commettere atti inconsulti, come sposarsi all’improvviso o abbandonare un lavoro senza motivo.
Ma questa non è la storia di un matrimonio. Non arrivai a tal punto. Il mio atto, pur avventato, ebbe più il carattere di un divorzio, quasi una diserzione. Senza una ragione plausibile per una persona di buon senso, piantai il mio lavoro – abbandonai il mio posto a bordo – lasciai il bastimento di cui il peggio che si poteva dire era che si trattava di un vapore, e quindi, forse, indegno di quella cieca fedeltà che… Ma è inutile dare una patina di ragionevolezza a qualcosa che io stesso anche allora ebbi un mezzo sospetto fosse un capriccio…

lunedì 30 maggio 2011

ASSIGNMENT 6

PUB MED questo sconosciuto


 PubMed è una fonte di informazioni di qualità e quantità impressionante. Cercando si possono trovare nozioni su qualunque aspetto del sapere medico per qualsiasi fine, dall'interesse personale all'elaborazione di una ricerca.

 Io credo ( i miei piu anziani predecessori studenti nn me ne vogliano) che lo strumento meraviglioso che è il web che noi gggggiovani abbiamo nelle mani per poter essere sempre aggiornati e a contatto  con il mondo  ci porterà ad un livello superiore di approfondimento delle conoscenze vecchie e di apprendimento di conoscenze nuove che i libroni della biblioteca non hanno mai dato a nessuno in passato, e quindi ad essere sicuramente medici piu consapevoli e quindi forse anche un pò migliori.


Il punto è che una tale fonte di conoscenza attendibile non è affatto irreperibile ma è a disposizione di tutti come molte altre fonti sul web.

Questa offerta di conoscenza libera è rassicurante e mostra un'aspetto importante della rete: LA CONDIVISIONE DEL SAPERE.

  Leggendo gli articoli si può costruire la propria conoscenza con un grado di autonomia che non va sottovalutato: PubMed offre informazioni chiare e professionali che spaziano su tutto il sapere medico, una quantità di nozioni che può essere difficilmente reperita in altro modo. Tutto ciò evidenzia il ruolo del web puntualizzando su come esso offra all'individuo un'estensione delle sue capacità grazie alla collaborazione di molti e fa capire come internet costituisca un' evoluzione in quanto permette di superare i "limiti spaziali del sapere".

Nel caso di PubMed, il singolo si trova a poter accedere ad una comunità aperta dove reperire informazioni messe a sua disposizione da molti autori diversi vedendo così incrementata e liberalizzata la sua facoltà di conoscere e apprendere.





prof grazie mille per i vari tutorial che ho visto sia nel suo sito che su youtube perchè parafrasando spiderman da grandi estensioni derivano grandi complessità e aggirarsi su pub med senza istruzioni per l'uso è un po difficoltoso!

sabato 23 aprile 2011

commovente

ASSIGNMENT 4...BOOKMARKS

davvero utili questi bookmarks

specialmente per chi (come me) trova pagine interessanti su internet delle quali non  ricorda mai l'indirizzo

quindi ogni volta deve rifare il percorso che l'ha condotto a quella pagina

come consigliato dal prof. ho esteso la mia conoscenza di yahoo( che per me finiva a yahoo answer) a questo delizioso(ihihihih) programmino




che grazie ad un' interfaccia e ad una grafica molto semplice mi ha permesso di fare ordini tra i miei siti preferiti

giovedì 14 aprile 2011

FEED RSS, WHAT???????????????????????

ASSIGNMENT 1 BIS




FOLLOWING THE ORANGE SQUARE



IL MODO MIGLIORE PIU IMMEDIATO E SEMPLICE PER ESSERE SEMPRE AGGIORNATI SULLE NEWS DEL GIORNO ED ESSERE SEMPRE I PIU FIGHI SUPER INFORMATI SU TUTTO E TUTTI è COLLEZIONARE I FEED


"Il feed web è un'unità di informazioni formattata secondo specifiche (di genesi XML) stabilite precedentemente. Ciò per rendere interoperabile ed interscambiabile il contenuto fra le diverse applicazioni o piattaforme.
Un feed è usato per fornire agli utilizzatori una serie di contenuti aggiornati di frequente. I distributori del contenuto rendono disponibile il feed e consentono agli utenti di iscriversi. L'aggregazione consiste in un insieme di feeds accessibili simultaneamente, ed è eseguita da un aggregatore Internet.
L'uso principale dei feed RSS (detti anche flussi RSS) attualmente è legato alla possibilità di creare informazioni di qualunque tipo che un utente potrà vedere molto comodamente, con l'aiuto di un lettore apposito, nella stessa pagina, nella stessa finestra, senza dover andare ogni volta nel sito principale."
 DA WIKI PEDIA


COME FARE AD ISCRIVERSI AD UN FEED???????


panico

all'inizio non avevo capito nulla ma adesso che sono stata illuminata condividerò le mie nuove conoscenze con voi











METODO 1 ( PER I PIU PIGRI )



andate su google reader( dopo esserevi iscritti a google of course)



in alto a destra vedrete la finestra " ADD A SUBSCRIPTION " 
nello spazio vuoto potete mettere


- se sapete da che sito volete prendere i feed, mettete direttamente l'indirizzo del sito


-se non lo sapete, potete mettere l'argomento, il tema, un indizio, una parola , praticamente qualsiasi cosa e l'intelligentissimo google troverà per voi ciò che state cercando





trovato il sito a cui volete iscrivervi, cliccateci e compariranno tutti i feed disponibili per quel sito

scegliete quelli che vi interessano e siete a posto





METODO 2 ( PER CHI HA TEMPO E A CHI PIACE GIRELLARE SUL WEB)


dovete andare alla ricerca dei feed direttamente dal sito che vi interessa cercando il quadratino arancione

vi basterà cliccarci sopra per avere accesso a tutti i siti disponibili da quel sito











ad esempio dal sito di FOCUS, cliccate sull'icono dei feed ed avrete accesso a tutti gli aggiornamenti disponibili che a questo punto dovete solo scegliere!!

























THAT'S ALL FOLKS

lunedì 14 marzo 2011

l'infogno del momento

BARBIE'S REVENGE

Quando in anticipo sul tuo stupore
verranno a chiederti del nostro amore
a quella gente consumata nel farsi dar retta
un amore così lungo
tu non darglielo in fretta

non spalancare le labbra ad un ingorgo di parole
le tue labbra così frenate nelle fantasie dell'amore
dopo l'amore così sicure a rifugiarsi nei "sempre"
nell'ipocrisia dei "mai"

non sono riuscito a cambiarti
non mi hai cambiato lo sai.

E dietro ai microfoni porteranno uno specchio
per farti più bella e pensarmi già vecchio
tu regalagli un trucco che con me non portavi
e loro si stupiranno
che tu non mi bastavi,

digli pure che il potere io l'ho scagliato dalle mani
dove l'amore non era adulto e ti lasciavo graffi sui seni
per ritornare dopo l'amore
alle carezze dell'amore
era facile ormai

non sei riuscita a cambiarmi
non ti ho cambiata lo sai.

Digli che i tuoi occhi me li han ridati sempre
come fiori regalati a maggio e restituiti in novembre
i tuoi occhi come vuoti a rendere per chi ti ha dato lavoro
i tuoi occhi assunti da tre anni
i tuoi occhi per loro,

ormai buoni per setacciare spiagge con la scusa del corallo
o per buttarsi in un cinema con una pietra al collo
e troppo stanchi per non vergognarsi
di confessarlo nei miei
proprio identici ai tuoi

sono riusciti a cambiarci
ci son riusciti lo sai.

Ma senza che gli altri non ne sappiano niente
dimmi senza un programma dimmi come ci si sente
continuerai ad ammirarti tanto da volerti portare al dito
farai l'amore per amore
o per avercelo garantito,

andrai a vivere con Alice che si fa il whisky distillando fiori
o con un Casanova che ti promette di presentarti ai genitori
o resterai più semplicemente
dove un attimo vale un altro
senza chiederti come mai,

continuerai a farti scegliere
o finalmente sceglierai.

Altri testi su: http://www.angolotesti.it/F/testi_canzoni_fabrizio_de_andre_1059/testo_canzone_verranno_a_chiederti_del_nostro_amore_33134.html
Tutto su Fabrizio De+Andre: http://www.musictory.it/musica/Fabrizio+De+Andre

bienvenu

CIAO